Italiano – Cistite

Italiano-Una cura naturale per tutti coloro che soffrono di cistiti e di altri problemi alla vescica

Avendo sofferto frequentemente di cistiti e di altri problemi di vescica, mi sono sempre interessato alla ricerca di prodotti che potessero migliorare la mia qualità di vita. Mi sono imbattuto nel sito Waterfall-D-Mannose, e dopo averlo letto ho fatto qualche ulteriore ricerca per trovare conferma che quello che dicono riguardo il D-Mannosio è vero. I creatori del sito sembrano persone molto oneste e sono in attività da molti anni, il che è già un buon segno. Sono oltre 10 anni che forniscono D-Mannosio a persone di tutto il mondo che soffrono di problemi alla vescica. Sul sito sono presenti anche molte testimonianze di uomini e donne che hanno sofferto di infezioni alla vescica.

Ecco la testimonianza di una donna:

“Ho gradito molto l’azione del D-Mannosio, che ha funzionato molto bene su di me. Sto combattendo contro l’E. coli da un anno e mezzo, anche se sono riuscita a controllare i precedenti attacchi di cistiti bevendo moltissima acqua al presentarsi dei primi sintomi. Da quando ho iniziato a prendere il D-Mannosio (piuttosto regolarmente a piccole dosi, e a dosi maggiori prima e dopo i rapporti sessuali) non ho più avuto assolutamente nessuno problema di cistiti!! Continuerò senz’altro ad assumerlo”.

Clicca qui per saperne di più

Entrambi i curatori del sito avevano avuto episodi frequenti di cistiti e avevano subito trattamenti antibiotici che però diventavano sempre meno efficaci. Le infezioni continuavano a ripresentarsi, diventando sempre più forti e resistenti. Per questo hanno cominciato a indagare sull’esistenza di cure più naturali ed efficaci per le cistiti e i problemi di vescica.

Si dice spesso che assumere mirtillo possa aiutare chi soffre di cistiti, e in effetti all’inizio c’è l’impressione che i problemi al tratto urinario vadano a migliorare, ma io so anche che l’E. coli è un batterio che si adatta agli acidi ed è in grado di sintetizzare i propri bisogni nutritivi usando gli acidi circostanti. Dato che il mirtillo produce acido ippurico nelle urine, creando quindi un ambiente acido nelle urine, l’E coli, e altri batteri gram-negativi, troveranno terreno fertile in cui proliferare.

Quindi sembrerebbe che in realtà chi ha avuto diagnosticata una batteriuria, assumendo succo di mirtillo rischia addirittura di aumentare il rischio che l’ infezione riappaia, e con sempre maggiore aggressività.

Il Waterfall D-Mannose è un monosaccaride (uno zucchero semplice), simile alla glucosammina, che si attacca al batterio impedendogli così di attaccarsi alle pareti della vescica. Quando si impedisce ai batteri di attaccarsi, si eliminano i sintomi delle infezioni, perché se i batteri non si attaccano alle pareti della vescica o del tratto urinario, essi non possono neanche provocare i sintomi dell’infezione urinaria.

I batteri che sviluppano resistenza agli antibiotici stanno diventando un problema serio a livello mondiale e sempre più persone sono ora alla ricerca di metodi naturali più efficaci per trattare le cistiti e le infezioni della vescica. Molti urologi e dottori quindi sempre più spesso suggeriscono ai pazienti che il Waterfall D-Mannose può essere una soluzione efficace per i loro problemi di infezioni a vescica e tratto urinario.

Clicca qui e scopri se questo prodotto può aiutarti
Circa metà della popolazione mondiale non soffre mai dei sintomi della cistite. L’altra metà ha avuto almeno un episodio nel corso della propria vita, e di questi, il 20% soffre di cistiti ricorrente. I sintomi non sono facili da ignorare: crampi al basso ventre, urinazione dolorosa, urina dall’odore forte e spesso un bruciore pungente all’uretra durante e dopo l’urinazione. Un altro sintomo della cistiti è sentire lo stimolo all’urinazione ma non essere poi in grado di urinare. Questo può ovviamente essere pericoloso, soprattutto per chi ha già avuto episodi ripetuti di cistite e ha quindi assunto dosi multiple di antibiotici ai quali i batteri hanno ormai sviluppato resistenza. L’accumulo di liquidi può creare scompiglio negli elettroliti del corpo, provocando nausea o anche di peggio.

Se sospettate di avere sintomi di cistite ma non ne siete sicuri, oppure se il dottore non riesce a diagnosticare alcuna infezione, un buon metodo per scoprire se c’è l’infezione è di usare delle strisce per analisi delle urine, che contengono i cinque elementi essenziali per individuare l’infezione e per aiutarvi a monitorare il progresso del problema. Attraverso la dieta, bisogna mantenere il pH delle urine leggermente alcalino oltre il 7, quindi intorno al 7.5-8.

Evitare alimenti acidificanti, come farina bianca, bevande gassate, alcool, carne rossa e zucchero o dolci.

Cistiti ricorrente:

In genere, la cistiti ricorrente può essere tenuta sotto controllo attraverso una dose di mantenimento di Waterfall D-Mannose. Ci sono anche alcuni altri consigli da seguire per aiutarvi nel problema. Il primo, come già accennato, è di assumere immediatamente una dose doppia di WDM non appena si avvertono i primo segnali che ci sia un’infezione in atto.

Se possibile, prendete una foglia di Aloe Vera di circa 25 – 30 centimetri. Aprite la foglia e grattatene via la gelatina e mescolatela con una pinta di succo di mela. Così otterrete due dosi. Prendete una di queste dosi dalle 2 alle 4 volte al giorno.

Inoltre si possono prendere 2 spicchi di aglio crudo , sempre con un po’ di succo di mela, 3 volte al giorno. Oppure lo si può spezzettare e prenderlo con un po’ di aceto di sidro oppure anche su di un toast con burro.

Se avete preso gli antibiotici, provate a usare il nostro Special Probiotic Blend, per riattivare la flora intestinale e quindi il vostro sistema immunitario.

Potete anche provare ad alcalinizzare le urine, per un ulteriore beneficio. Se assumete citrato di magnesio, citrato di sodio, citrato di calcio o citrato di potassio (si dovrebbero trovare in farmacia), si può prenderne un cucchiaino qualche volte al giorno, per quanto possibile. Il farmacista dovrebbe essere in grado di consigliarvi per quanto tempo si può assumere e se è possibile assumerlo insieme a eventuali altri farmaci che state attualmente usando, sia per la cistiti, sia per qualunque altro motivo.
Clicca qui per saperne di più  

Comments are closed.